La nascita delle 7 note: e Musica fu!

By on 8-13-2018

note musicali 1

 

Se la Musica è come oggi la ascoltiamo, dobbiamo ringraziare un tale detto Guido d’Arezzo, che intorno all’anno mille d.c. ripensò e rinominò le note musicali come ancora oggi le conosciamo, usando la prima sillaba di ogni verso di questa sua composizione, qui riprodotta in foto:

note musicali

 

Solo la prima nota fu cambiata da UT a DO; che poi gli anglosassoni si ostinino ad usare per nominare delle note le lettere dell’alfabeto resta per me un mistero che, a dirla tutta, non tengo molto ad approfondire… Resta però invariato il fatto che, comunque le si voglia chiamare, la Grande Musica e le Sette Note come ancora oggi vengono suonate, nascono in Italia grazie a Guido D’Arezzo. Ok, ma alora come mai è così importante, chiederete?

Ecco, dovete sapere che J.S. Bach dichiarò: “MI FA est tota musica…” ossia: “MI FA è tutta la musica…”, intendeva dire che fino all’esacordo (sei note) le composizioni musicali erano inevitabilmente piuttosto limitate sia melodicamente che armonicamente, ma con l’introduzione di Guido d’Arezzo del semitono fra MI e FA e fra SI e DO (che sul pianoforte corrispondono ai tasti neri “mancanti”) le cose cambiarono radicalmente in meglio offrendo infinite possibilità di composizione nonché la fondamentale distinzione fra tonalità maggiori e minori, arricchendo così in maniera sconfinata le emozioni e sensazioni che potevano essere trasmesse attraverso i suoni.

Quanto all’intonazione del LA è altra faccenda. Per molti secoli quasi ogni nazione aveva il suo LA, leggermente più alto o più basso, a seconda soprattutto della fattura degli strumenti: col passare del tempo però, e con lo scambio musicale fra paesi e i viaggi dei musicisti celebri che sempre di più si spostavano in Europa per proporre i loro concerti, le cose si complicarono non poco: per intenderci c’erano violinisti che dovevano portarsi dietro più strumenti diversamente costruiti ed intonati a seconda delle diverse orchestre con le loro relative intonazioni, che cambiavano a seconda del paese in cui si sarebbero esibiti: così succedeva che l’intonazione tedesca differiva da quella francese, diversa ancora da quella inglese o da quella italiana… E divenne presto chiaro che sarebbe stato molto meglio per tutti mettersi d’accordo. Nonostante le differenze però, era come se tutte le intonazioni tendessero in qualche modo ad avvicinarsi a quella che venne presto definita come “Intonazione Aurea” o, successivamente “La Verdiano”, ossia con un LA centrale intonato a 432 herz.

La scuola tedesca e wagneriane imposero in segito l’accordatura attuale con un LA intonato a 440 herz: il mio personale sospetto è che il loro intento, magari anche in buona fede, fosse per così dire, di “elevare” le vibrazioni umane e forse perfino dell’intero pianeta dal chakra del Cuore a quello del Cervello, probabilmente ingenuamente auspicandosi una più savia società. Peccato però che non considerarono due fattori fondamentali:
1° – non può esistere Mente (o Spirito) senza Cuore (o Anima)
2° – l’Intonazione Aurea fa risuonare naturalmente per simpatia la vibrazione fondamentale del nostro pianeta che è di 8 herz, oltretutto accordandosi perfettamente alla Sezione Aurea. Provare per credere.

Se ad esempio vi dilettate a suonare la chitarra, provate ad accordarla con un LA a 432 herz (basta modificare le impostazioni di un normale accordatore in commercio, o anche di quelli elettronici scaricabili on line) e poi suonate la vostra canzone preferita: vi accorgerete che perfino le pareti della stanza sembrano vibrare con la vostra musica, che è più avvolgente, più piena e più ricca di armonici e questo proprio perché state facendo risuonare per simpatia le vibrazioni fondamentali del nostro pianeta. Oltre a questo, l’Intonazione Aurea ha anche una base strettamente scientifica, nel senso che le relazioni di frequenza fra le diverse note risultano direttamente collegate a quelle della sequenza di Fibonacci e appunto, della Sezione Aurea, in perfetta armonia con tutti gli altri rapporti naturali presenti sul pianeta: è anche per questo che risulta tanto più “piena” e sonora.

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Guarda questo video, rifletti e dagli massima condivisione... la gente deve sapere!

............................

Hai già visto il Video Corso Gratuito Completo sulla Legge d'Attrazione, con meditazione finale per invio dell'intenzione?

Dopo il corso guarda anche quest'altro video che dà maggiori dettagli

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Pin It on Pinterest

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora con i tuoi amici!