Multitasking: fare più cose insieme ci rallenta

By on 11-28-2016

Detto multitasking, lo svolgere più attività contemporaneamente, tipo leggere il giornale mentre si fa colazione o ascoltare la radio mentre si guida.

Con i ritmi di oggi non ci sorprendiamo se vediamo una persona ferma al semaforo che beve una bibita, legge un sms e chiama la persona che gli ha scritto, multifunzionalità illegale e pericolosa, ma la domanda è, favorisce un aumento della produttività?

Nel 1935 lo psicologo americano John Ridley Stroop, volle sperimentare in soggetti diversi se si trovavano in difficoltà quando dovevano dire con quale colore era scritto un nome di un colore diverso, ad esempio, dire <<rosso>> quando la parola era ‘blu’ ma scritta con inchiostro rosso, ed effettivamente molti erravano.

Invece se gli si chiedeva di leggere la parola, ad esempio, dire <<rosso>> quando c’era scritto ‘rosso’ in blu, l’esercizio veniva svolto senza problemi.

Questo test mentale viene chiamato ‘’Effetto Stroop’’ e spiega come il cervello si attiva di fronte a informazioni conflittuali.

Il cervello può eseguire processi automatici inconsciamente e velocemente, ma quando i dati vengono processati per più azioni simultanee, le risorse vengono amministrate inibendo o arrestando una risposta per poter fare qualcos’altro.

Alla California University, Russell Poldrack dimostra che il multitasking ha un effetto negativo sull’apprendimento e che se siamo molto distratti non si impara bene. Concentrandosi su una cosa sola si attiva l’ippocampo che ha un ruolo critico nell’analizzare, conservare e consultare le informazioni, nella multifunzionalità si utilizza il ‘corpo striato’ che controlla la capacità di imparare cose nuove.

Compiendo più azioni in simultanea, gli studiosi non lo sconsigliano, a meno che tu non voglia memorizzare qualcosa e ricordarlo in futuro, perchè la multifunzionalità può intaccare la produttività, riducendo l’energia dedicata a ciascuna funzione.

In altre parole la multifunzionalità ci rallenta e aumenta il rischio che si facciano errori.

Allora la domanda sorge spontanea, come mai siamo così ‘scadenti’ nel fare più cose insieme?

La risposta la si trova nella corteccia prefrontale, area riservata ai processi decisionali, anche se il loro funzionamento è ancora un incognita.

Svolgendo due attività contemporaneamente, si zone del cervello vengono trattate una per volta e non in parallelo, come ad esempio le aree cerebrali che si occupano delle funzioni motorie e sensoriali. In questo modo il processo decisionale rallenta e si crea un ingorgo, anche se alcuni studiosi dicono che il processo può essere allenato in modo drastico con allenamento e pratica.

C’è anche da dire che il multitasking è nocivo perchè accresce lo stress, ed è un prezzo mentale alto da pagare per quest’abitudine, poichè la concentrazione su un azione sola è essenziale per imparare.

Un consiglio per chi è fanatico di questa pratica: << Fare più cose insieme non significa necessariamente concludere di più, con l’avanzare dell’età, inoltre, sarai sempre meno abile nella multifunzionalità>>.

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Guarda questo video, rifletti e dagli massima condivisione... la gente deve sapere!

............................

Hai già visto il Video Corso Gratuito Completo sulla Legge d'Attrazione, con meditazione finale per invio dell'intenzione?

Dopo il corso guarda anche quest'altro video che dà maggiori dettagli

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Pin It on Pinterest

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora con i tuoi amici!