MA A CHE SERVE STARE AL MONDO?

By on 9-04-2017

Scopo della nostra vita

L’umanità si divide in due grandi categorie: quella dei dormienti e quella di coloro che cominciano a svegliarsi. Gli appartenenti al primo gruppo sono facilmente individuabili; sono quelle persone che hanno idee e comportamenti standard e tanta paura di uscire dal gregge. Sono coloro che pensano che la vita si risolva in: trovarsi un lavoro (che nella maggior parte dei casi detestano), mettere su famiglia, proiettarsi incessantemente nel futuro perché il presente a volte è talmente pesante da risultare insopportabile, attendere con ansia la pensione, ammalarsi (per la maggior parte dei casi di cancro) e morire. Alla seconda fascia appartengono, invece, coloro che osservando con attenzione la vita “standard” vissuta dalle masse ed imposta dai poteri precostituiti, cominciano a farsi tante domande. Qualcosa in loro li spinge a sentire quanto stretta sia la psico-prigione in cui volontariamente ci si è rinchiusi, e la domanda che scaturisce prepotentemente, ad un certo punto, è: a cosa serve vivere? A cosa serve vivere se bisogna comunque soffrire e morire? Bene, quest’articolo è dedicato a coloro che sentono il bisogno di trovare delle risposte a “particolari” domande e che cominciano FINALMENTE  a svegliarsi. Il pianeta terra, insieme a tutte le leggi visibili ed invisibili che lo regolano, lo si può intendere in tre modi: come una scuola, come un gioco, come un teatro.

Pianeta scuola:

Pensare che noi siamo solo un corpo fisico con delle emozioni e dei pensieri, non solo è riduttivo e folle, ma è il motivo di comportamenti assurdi e distruttivi che generano emozioni e situazioni di bassa vibrazione e alta sofferenza per se stessi e per gli altri. E’ ovvio che la macchina biologica (costituita dal corpo fisico, emotivo e mentale) non è altro che un mezzo di trasporto per la nostra anima, la quale si incarna su questo pianeta (che sembra sia tra i più “tosti” per quanto riguarda l’apprendimento), per imparare, sgrezzarsi e divertirsi attraverso la sperimentazione di eventi e situazioni della vita. E’ l’anima che, di incarnazione in incarnazione, ogni volta sosta sulla terra per un tempo finito (una manciata di anni) in modo da poter apprendere tutto il necessario che le permetterà di laurearsi e tornare a “Casa”. Così come per raggiungere la laurea bisogna prima studiare molte materie e sostenere svariati esami, allo stesso modo, di vita in vita l’anima apprende senza preoccuparsi del tempo che ci impiegherà per raggiungere il suo Scopo. Le “materie” sono tante e vanno dalla “pazienza” alla “generosità”, dalla “gioia” al “non attaccamento”, dall’”amore incondizionato” alla “fede”, ecc. Se un’anima deve apprendere la generosità, è ovvio che per le prime incarnazioni “viaggerà” nell’apparato psico-fisico di una persona molto avara; la Vita, per insegnare la lezione strapperà via il denaro e le cose cui la persona in questione è fortemente attaccata. Attraverso la sofferenza che proverà nel doversi separare forzatamente dall’oggetto (o dagli oggetti) del suo desiderio, si genererà il fuoco alchemico che trasmuterà l’avidità in generosità. Perché per arrivare a sentire un’emozione superiore come la generosità, bisogna prima attraversare l’emozione opposta/inferiore e soffrire? Perché siamo in un mondo duale, caratterizzato dagli opposti solo grazie ai quali si può avere una visione chiara di entrambe le due facce della stessa medaglia. Non posso conoscere il caldo se prima non sperimento il freddo o viceversa, e questo vale per tutto ciò che ci circonda. Solo quando avrò raggiunto la tanto sospirata “laurea”, non avrò più bisogno di incarnarmi su un pianeta scuola così rigido e l’evoluzione della mia anima continuerà in altre circostanze, sicuramente molto più “lievi e piacevoli”.

Pianeta gioco:

Un altro modo per intendere il significato della nostra vita, è pensarla come un videogioco, suddiviso per livelli. L’anima per evolvere si incarna, di volta in volta, attraverso la macchina biologica e grazie ad essa sperimenta tutto ciò di cui ha bisogno per essere in grado di cominciare il gioco e di salire di livello appena pronta. Ogni livello ha le sue difficoltà che sono direttamente proporzionali al tipo di premio cui si aspira. Se in uno dei tanti livelli il premio consiste nel raggiungere l’emozione superiore del “non attaccamento” alle cose, probabilmente all’inizio l’anima giorcherà attraverso un avatar ladro. Il ladro è colui che è talmente legato alle cose materiali che tende ad impossessarsi anche di quelle che non gli appartengono. Pure in questo caso il ladro, per vari motivi, prima o poi dovrà rinunciare obbligatoriamente a ciò cui tanto è legato e questo gli procurerà sofferenza. Una situazione di sofferenza è sempre evolutiva, per tutti, sia che si abbia coscienza o meno di tale realtà. A volte ci sono livelli del gioco che vanno ripetuti per diverse vite, perché sono particolarmente difficili da superare, ma una cosa è certa: tutti, prima o poi, arriveranno a concludere il gioco; c’è chi sarà più veloce e chi più lento, ma la vittoria è assicurata per tutti, poiché tutti siamo destinati ad arrivare all’ultimo livello e vincere!

Pianeta teatro:

E’ davvero divertente intendere la nostra incarnazione come “una commedia” che si svolge sul palcoscenico della Vita. E ogni volta che scendiamo sul pianeta, decidiamo di interpretare un ruolo ben preciso, che ci permetterà di apprendere la lezione. Ci incarniamo, indossiamo gli abiti di scena e… CI DIMENTICHIAMO COMPLETAMENTE CHE E’ SOLO UNA COMMEDIA!!! E’ come se ci chiedessero di interpretare per una sera il ruolo di un assassino, e ci dimenticassimo completamente la nostra vera identità per tutto il tempo di durata del componimento teatrale. E’ questo che succede, alla maggior parte degli esseri umani, fino al momento in cui non comincia il processo di risveglio della coscienza. Quando ci si incarna, nella stragrande maggioranza dei casi, non ci si ricorda più della propria vera identità d’anima, dimenticando la “Stilla Divina” che è presente in ognuno di noi e che rappresenta la bussola che ci indicherà la via di ritorno a “Casa”. Tutte le persone con cui veniamo in contatto, genitori, figli, fratelli, parenti, amici, partner, ecc., non sono altro che attori che a loro volta recitano un copione attraverso il quale intrecciano le loro vite con la nostra, e tutti insieme ci esibiamo sul palcoscenico della vita.

Che lo si intenda come un gioco, come un teatro o come una scuola, il pianeta terra è un posto meraviglioso su cui sperimentare ed apprendere nell’attesa di compiere il nostro Progetto Divino e andare Oltre.

………………

Vuoi iniziare anche tu un percorso di cambiamento e di risveglio? Vuoi scoprire tutte le bugie ed illusioni che ti stanno nascondendo e non ti permettono ancora di vivere una vita sana e felice? Guarda il VIDEO LIBRO GRATUITO più scaricato del web

saltoquantico Daniele Penna

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Guarda questo video, rifletti e dagli massima condivisione... la gente deve sapere!

............................

Hai già visto il Video Corso Gratuito Completo sulla Legge d'Attrazione, con meditazione finale per invio dell'intenzione?

Dopo il corso guarda anche quest'altro video che dà maggiori dettagli

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Pin It on Pinterest

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora con i tuoi amici!