DX & SX: individuo e comunità

By on 12-03-2016

destra-sinistra

Cosa sono Destra e Sinistra ? Da dove arrivano questi concetti come comunemente li conosciamo? …e sono ancora validi?
E da dove proviene questa presunta “superiorità morale” sempre latentemente vantata dalla Sinistra e puntualmente derisa palesemente dalla Destra?
Ormai praticamente nessuno ricorda, oppure lo dà per scontato – il che soprattutto sul lungo termine non fa alcuna differenza – che questi due concetti, queste idee di società derivano entrambe da una stessa opera che è “Il Capitale” di Carl Marx pubblicato in quattro libri dal 1867 al 1910.
Di fatto Marx individua ed analizza in questi libri il rapporto intercorrente fra il singolo e il gruppo, che determina come risultato la società in cui viviamo, accorgendosi di qualcosa di fondamentale, ossia dell’indispensabile equilibrio che deve esserci fra le inevitabilmente diverse, se non opposte esigenze del gruppo e del singolo.
Quando la distribuzione dei poteri e dei beni si sbilancia troppo da una parte o dall’altra ci si trova di fronte ai regimi autoritari, a ciò che chiamiamo dittatura: che sarà una dittatura di sinistra (come ad esempio lo stalinismo) laddove vengano castrati gli interessi e le esigenze del singolo individuo, oppure di destra (come nazismo e fascismo) nel caso vengano, a vantaggio di pochi singoli, ignorate o represse le esigenze di un intera comunità; dittature che, la storia insegna, sono inevitabilmente destinate a crollare indipendentemente dal colore, che in fondo è lo stesso…
Ma allora perché, forse vi chiederete, questi due aspetti così strettamente interconnessi, si comportano da sempre come fossero fazioni irrimediabilmente contrapposte?
La mia personale conclusione rispetto a questo caso particolare, forse ancor più in Italia, è che questa situazione si sia sviluppata col tempo per questo motivo: quelli di sinistra – forti del concetto di comunità – non ammetterebbero mai che il loro “profeta” Marx abbia concepito e trascritto i concetti fondanti della cosiddetta “Destra”; e parimenti quelli di destra – legati come sono all’importanza dell’individuo – non ammetterebbero mai che la loro ideologia è in realtà ispirata da un personaggio che è l’emblema stesso della “Sinistra”; peccato però che nessuno dei due si sia preso la briga di pensare a come avrebbe reagito il diretto interessato – ormai non più presente e quindi impossibilitato a replicare – che, avendo concepito l’intera medaglia, non solo si sarebbe certamente rifiutato di promuovere o rappresentare una facciata soltanto, ma, probabilmente apostrofandole con qualcuno dei suoi epiteti, avrebbe senz’altro vivamente consigliato ad entrambe le fazioni di rileggere il libro…
Ora si comincia ad intravedere la latente presunta superiorità etica di una sola parte che è riuscita ad etichettare Marx come il fondatore morale della Sinistra e del concetto di Comunità, ma che, in quanto individuo integro e indipendente, ha in sé anche il suo contraltare concretizzatosi nella Destra e nell’Individualismo, non certo meno importanti se si tiene conto del banale dato di fatto che qualsivoglia comunità è sempre costituita necessariamente da persone, ossia da singoli individui.
Ed ecco come nascono la Destra e la Sinistra come oggi le conosciamo.
Ergo, la vera domanda è: come è possibile trovare un equilibrio fra due parti di una stessa entità, se esse stesse, ormai inconsapevoli di esserlo, si impegnano solo ad annientarsi vicendevolmente?
Essendo esse una cosa sola l’unico risultato possibile sarà una eterna danza perennemente oscillante in modo più o meno brusco fra l’una e l’altra estremità, il che decisamente non sembra affatto agevolare il vivere quotidiano degli esseri umani…
Ovvero: se da un lato è più che legittimo nonché comprensibile che ognuno si avvicini maggiormente, a seconda delle peculiarità personali, ad una o all’altra parte, d’altro canto è praticamente impossibile che un soggetto percepisca e concepisca se stesso solo come un frammento di qualcosa senza ritenersi anche un individuo indipendente, o viceversa che si senta solo e soltanto un individuo totalmente sconnesso dalla società in cui vive.
Ed ecco che banalmente ci ritroviamo di fronte al solito stallo in cui entrambe le parti si rifiutano di ammettere le oggettive ragioni dell’antagonista. Solo un’altra delle infinite manifestazioni su questa terra della divisione che continua a perpetrarsi non all’esterno, bensì nell’interno più profondo di ogni essere umano, che invece è inevitabilmente e per sua grandezza e fortuna contemporaneamente sia un individuo che parte di un gruppo.
Come riconciliare questo intrinseco conflitto universale?
Sarebbe interessante se entrambe le idee, anziché continuare a contrastarsi, ricordassero di essere parte di una sola…
Maria Caterina Rappoccio

Finalmente il Primo Master completo di PNL gratuito online

<

Guarda questo video, rifletti e dagli massima condivisione... la gente deve sapere!


............................

Hai già visto il Video Corso Gratuito Completo sulla Legge d'Attrazione, con meditazione finale per invio dell'intenzione?

Dopo il corso guarda anche quest'altro video che dà maggiori dettagli

In questa sezione riportiamo una serie di libri consigliati per la propria crescita personale. Cliccandoci potrai acquistarli direttamente ai prezzi migliori del web.

Risveglio, Fisica Quantistica, Legge d'Attrazione

 

PNL Programmazione Neuro Linguistica

 

Denaro e Mentalità Finanziaria

 

Salute e Guarigione



Pin It on Pinterest

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo ora con i tuoi amici!